Ciao 😃 ,

In questo articolo ti vorrei parlare di come funziona la piattaforma pubblicitaria Google Ads e come puoi utilizzarla al meglio per promuovere il tuo business.

Non sarà un articolo tecnico ma “divulgativo” perchè l’obiettivo è farti capire le potenzialità di questo strumento e come puoi sfruttarlo per il tuo caso specifico.

Pronti, partenza, via!

Le tipologie di campagne Google Ads

Come ben sai, Google è innanzitutto un motore di ricerca.

Comunemente, quando si parla di campagne pubblicitarie Google, si intendono gli annunci a pagamento che appaiono tra le prime posizioni quando si effettua una ricerca

Ma Google Ads non è solo rete di ricerca.

Vediamo quindi com’è composta la rete pubblicitaria di Google e quali tipologie di campagna esistono.

Rete search

Ne parlavamo prima.

Si tratta delle tradizionali campagne sulla rete di ricerca.

Facciamo un esempio pratico.

Se digiti “idraulico” troverai, tra le prime posizioni, risultati con la dicitura “annuncio


Questo tipo di campagna viene detta “search” perchè viene attivata quando un utente cerca una determinata parola chiave.

Con la giusta scelta delle parole chiave, queste campagne possono esser estremamente efficaci perchè intercettano utenti che stanno cercando attivamente un prodotto/servizio.

Rete display

La rete display è composta dall’universo dei siti web dai quali google “pesca” traffico.

Per farti un esempio semplice, hai presente quando stai leggendo un articolo e ti compare un banner pubblicitario a fianco, sopra o sotto la pagina?

Quello è un annuncio display.

Lo stesso vale per la sezione promozioni che trovi su Gmail e quelle “fastidiose” pubblicità che ti appaiono prima o durante i video su Youtube.

Rete shopping

Si tratta di specifici posizionamenti utilizzati dagli e-commerce.

Solitamente appaiono quando cerchi su google un prodotto fisico.

Vedi un esempio nell’immagine.

Quale posizionamento dovresti scegliere?

Se hai un e-commerce e ancora non le stai utilizzando, ti consiglio di valutare l’attivazione di campagne shopping.

Sono campagne estremamente efficaci per chi vende prodotti fisici ma richiedono un certo budget giornaliero per poter ottenere risultati.

Se invece vuoi ottenere contatti interessati ai tuoi servizi, puoi utilizzare sia la rete search che la rete display.

Rete search e display: quali differenze

Come ti dicevo prima, nella rete search possiamo intercettare persone che stanno cercando attivamente un prodotto/servizio.

Questi utenti hanno già affrontato un percorso informativo e sono maggiormente intenzionati ad acquistare.

Il discorso è diverso per la rete display.

Qui intercettiamo utenti che stanno facendo altro:

  • leggendo un articolo
  • leggendo le mail
  • guardando un video
    etc.

Di fatto, andiamo ad interrompere una loro attività.

Quindi tendenzialmente si tratta di traffico di minor qualità

Seguendo alcuni criteri di targeting però, possiamo fare in modo di raggiungere utenti più o meno intenzionati ai nostri servizi.

Esempio:

Se voglio vendere un servizio di disinfestazione tarli, potrei intercettare utenti che stanno guardando un video su come eliminare i tarli.

L’utilizzo della rete display è preferibile quando.

  • Non ci sono sufficienti volumi di ricerca per attivare una campagna search;
  • C’è troppa competizione nella rete search;
  • Abbiamo “saturato” la rete search e vogliamo acquisire più contatti.

Per farti un paragone, la rete display ha lo stesso principio di funzionamento della pubblicità su facebook ed instagram.

Google My Business

Vorrei dedicare un piccolo paragrafo a questo strumento e alla sua utilità

In sostanza, Google My Business permette alle aziende di comparire su Google Maps quando gli utenti cercano un tipo di attività specifica.

Funziona molto bene per ricerche geolocalizzate ( città, paese o vicinanza)

Esempio:

“estetista padova”
“estetsta albignasego”
“estetista vicino a me

Si tratta di traffico di elevata qualità, ma non intercettabile con campagne search classiche in quanto il numero di ricerche è spesso troppo ridotto.

C’è da dire che nella mappa sono spesso presenti anche tutti i nostri competitor di zona, ma con alcuni accorgimenti possiamo fare in modo di comparire prima di loro ed assicurarci il traffico migliore.

Conclusioni

A mio avviso questo è tutto ciò che ti serve sapere riguardo il funzionamento della piattaforma pubblicitaria Google Ads.

Ritengo che entrare in ulteriori tecnicismi sarebbe superfluo e non funzionale ai tuoi obiettivi di titolare di attività.

Mi piacerebbe comunque conoscere la tua opinione ed eventuali domande in merito.

Ti invito perciò a lasciarmi un commento qui sotto, oppure a contattarmi per una consulenza gratuita.

Sarò felice di conoscere la tua attività ed aiutarti a svilupparla sfruttando gli strumenti pubblicitari online.

A presto!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.